Aigo Confesercenti: banca dati strutture ricettive sia reale strumento contro abusivismo

“Un’ottima notizia se la banca dati sarà uno strumento reale contro l’abusivismo e se inciderà sui portali di prenotazione nazionali e internazionali, obbligati a mostrare il codice identificativo della struttura ricettiva. Altrimenti si tratterà solo dell’ennesimo adempimento burocratico per le strutture regolari”.

 

Così Claudio Cuomo, Presidente delle imprese della ricettività diffusa Aigo Confesercenti, sul decreto applicativo del Ministero del Turismo che prevede la banca dati delle strutture ricettive e degli immobili destinati agli affitti brevi.

 

"L'auspicio è che si arrivi a rendere omogenei i dati delle strutture ricettive su base nazionale ed anche il trattamento dei gestori rispetto all'imposta di soggiorno”, conclude Cuomo.