Pasqua: Aigo (BeB), nessuna boccata ossigeno con chiusure tra regioni

"Siamo preoccupati per Pasqua, perché se penso che solo il lockdown di Natale è costato 10 milioni di presenze, tra italiani e stranieri che avrebbero soggiornato nelle strutture ricettive, con un miliardo di euro bruciati ed è un periodo in cui si viaggia poco. La Pasqua poteva rappresentare una boccata d'ossigeno per il settore, per quelle attività che sono sopravvissute".

 

E' quanto sostiene Claudio Cuomo, presidente di Aigo, l'associazione dei B&B di Confesercenti, interpellato dall'Adnkronos, in rappresentanza di un settore, l'extralberghiero che rappresenta il 55% della capacità ricettiva italiana, tra case vacanze, B&B, affittacamere circa 183 mila strutture, in tutto 2,8 milioni di posti letto.        

 

Ma "la categoria dei B&B si è decimata in questo anno di pandemia. La maggior parte degli operatori in affitto - spiega Cuomo - ha lasciato l'attività, sono almeno il 70%, mentre i proprietari degli immobili residenziali li stanno adibendo ad altro uso con affitti di lungo periodo quali guest house e case vacanze. Ad esempio, a Roma, le camere in affitto sono quadruplicate e si cercano alternative ai B&B perché i costi sono rimasti (Imu, utenze, spese di condominio)".        

 

"La resilienza che viene chiesta dal governo - aggiunge - viene attuata dalle imprese, che stanno resistendo in attesa di una ripresa ma anche il governo dovrebbe attuarla. E invece, ripropone sempre lo stesso modello delle chiusure, ma nel frattempo, in un anno, il mondo è cambiato, i protocolli li conosciamo, abbiamo imparato ad attuarli, perché allora non aprire le regioni? Come facciamo a godere di questo turismo di prossimità?".

 

Tra l'altro, osserva Cuomo, ci sono i bonus vacanze dei quali solo il 15% sono stati utilizzati e "Pasqua avrebbe potuto rappresentare un'opportunità. Noi auspichiamo che il neo ministro Garavaglia sia forte e vada verso un nuovo modello, non più quello obsoleto di chiudere tutto". Quanto ai vaccini "sono il futuro - osserva Cuomo - e aspettiamo che alle categorie del turismo sia concesso di vaccinarsi ma se alla base mancano i vaccini, restano parole".  

 

Stralcio da Adnkronos